Padre Josè Vaz sarà Santo il prossimo 14 gennaio

Questa mattina, alle ore 9, nell’Aula del Sinodo, durante la celebrazione dell’Ora Terza, il Santo Padre Francesco ha tenuto il Concistoro Ordinario Pubblico per la canonizzazione dei Beati: GIUSEPPE VAZ, sacerdote dell’Oratorio di San Filippo Neri, fondatore dell’Oratorio della Santa Croce Miracolosa a Goa e apostolo di Ceylon (Sri Lanka) e Canara (India) e MARIA CRISTINA DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE (al secolo Adelaide Brando), fondatrice della Congregazione delle Suore Vittime Espiatrici di Gesù Sacramentato, e per informare i membri del Collegio Cardinalizio circa l’attuale situazione dei Cristiani in Medio Oriente e l’impegno della Chiesa per la pace in quella Regione.

Quanto alle Cause di Canonizzazione, il Santo Padre ha decretato che il Beato Giuseppe Vaz sia iscritto nell’Albo dei Santi il 14 gennaio 2015, mentre non è ancora stata fissata la data per la canonizzazione della Beata Maria Cristina dell’Immacolata Concezione.

Il Beato Josè Vaz presto Santo

Il P. Procuratore Generale comunica alla Famiglia Oratoriana la seguente notizia della Congregazione delle Cause dei Santi:
“Il Sommo Pontefice, inoltre, ha approvato i voti favorevoli della Sessione Ordinaria dei Padri Cardinali e Vescovi circa la canonizzazione del Beato Giuseppe Vaz, Sacerdote dell’Oratorio di San Filippo Neri, Fondatore dell’Oratorio della Santa Croce dei Miracoli nella Città di Goa; nato a Benaulin (India) il 21 aprile 1651 e morto a Kandy (Sri Lanka) il 16 gennaio 1711.
Sua Santità ha, infine, deciso di convocare prossimamente un Concistoro per la canonizzazione del Beato Giuseppe Vaz e della Beata Maria Cristina dell’Immacolata Concezione.”

Per il B. José Vaz

2005 – Incontro a Goa del P. Procuratore Generale con le LL. EE. R.me mons. Ferrão
e mons. Gonsalves, alla presenza del Responsabile del progetto, Rev. Saturnino Dias

Nel III centenario della morte del B. José Vaz, il P. Procuratore Generale incontra oggi in Vaticano Sua Eccellenza Rev.ma mons. Raoul Gonsalves, Arcivescovo-Patriarca emerito di Goa e si intrattiene con lui sul progetto di rinascita dell’antico Oratorio Goano che da alcuni anni è in atto ad opera di un gruppo di sacerdoti diocesani e che vive ora una significativa tappa del cammino grazie all’approvazione recentemente data dall’Ecc.mo Arcivescovo-Patriarca mons. Felipe Neri do Rosario Ferrão. Il P. Procuratore Generale esprime a Sua Eccellenza la viva riconoscenza dell’Oratorio ed offre in omaggio ai Vescovi della Regione ecclesiastica, in visita ad limina al Santo Padre, una recente pubblicazione italiana sul B. José Vaz.

Festa del B. José Vaz

Il P. Procuratore Generale celebra la S. Messa nel ricordo del Beato José Vaz, commemorando il III centenario del dies natalis del grande oratoriano, apostolo dello Sri Lanka. Riportiamo l’omelia che presenta la sua figura in relazione alle letture della S. Messa domenicale.

All’inizio della celebrazione ai numerosi fedeli presenti è annunciato il dono dell’Indulgenza plenaria concessa da Sua Santità Benedetto XVI e dinanzi all’icona del Beato è recitata la seguente preghiera composta per il III centenario:

Hai attraversato la Tua terra,
piccolo brahmino di Cristo,
e hai raggiunto un altro suolo,
pellegrino del Dio fatto uomo.
A piedi nudi lo hai percorso,
messaggero di lieto annuncio;
con cuore ardente lo hai amato,
libero servo della carità di Cristo,
Tu e non più Tu: in Te viveva Lui,
e la vita che Tu vivevi nella carne
nella fede la vivevi del Figlio di Dio.

Una nuova patria Ti è stata donata
nell’Isola che “lacrima dell’India”
era chiamata nella Tua terra natale.
Il Tuo corpo consunto dalle fatiche
ora è terra di quella terra: non ossa
da venerare in un sepolcro, ma seme
che cestisce e fiorisce e dà frutto.

La Chiesa che, sfidando la morte,
hai tratto dai nascondigli della paura
sulla Tua fede ancora appoggia la sua;
a Te, Maha Swamy, il Padre grande,
essa guarda per scoprire, sul cammino
di sempre, i passi del tempo nuovo.

Apostolo del Tuo continente,
missionario dell’Asia per l’Asia,
anche i figli di Padre Filippo,
dall’Europa, dalle Americhe e dall’Africa
a Te guardano per essere uomini
appassionati della gloria di Cristo,
missionari nuovi nelle loro terre.

Imminente III centenario del B. José Vaz

Nella annuale Giornata Missionaria Mondiale, il P. Procuratore Generale invia alle Congregazioni la Lettera che riportiamo, in cui annuncia ufficialmente il III centenario della morte del B. José Vaz, dell’Oratorio di Goa, che il ven. Giovanni Paolo II salutò come “il più grande missionario dell’Asia per l’Asia”. Alla Lettera è allegato il Messaggio dell’Ecc.mo Arcivescovo Metropolita di Colombo, Presidente della Conferenza Episcopale dello Sri-Lanka, alla Confederazione dell’Oratorio.

Leggi tutto “Imminente III centenario del B. José Vaz”

Memoria del B. José Vaz

Prosegue in India e in Sri Lanka la preparazione alle celebrazioni del III centenario (16 gennaio 2011) della morte del B. José Vaz, dell’Oratorio di Goa. Nel giorno della memoria liturgica, celebrata in festa dalle Congregazioni dell’Oratorio in ricordo del confratello, “il più grande missionario dell’Asia per l’Asia” (ven. Giovanni Paolo II) proponiamo alcune immagini relative al Beato: la statua a lui eretta in Benaulim, luogo natale, presso Goa; il fonte dove ricevette il Battesimo; l’atto di beatificazione firmato dal ven. Giovanni Paolo II; alcune recenti immagini della devozione popolare.