Progetti di fondazione

Instituendae Communitatis Proposita

Sono presenti in varie nazioni – Stati Uniti d’America, Argentina, Perù, Svizzera, Belgio, Austria e Francia – più di 10 “Progetti di fondazione” (Instituendae Communitatis Proposita), intendendo con tale denominazione la fase in cui un gruppo di sacerdoti, in contatto con il proprio Ordinario diocesano e con il Procuratore Generale, formula il progetto di fondare una Comunità oratoriana avviata, attraverso l’iter formationis, a diventare Congregazione dell’Oratorio.

Questa fase di “preparazione” è normata dal Modus procedendi in praeparandis Congregationibus che dichiara:

“Già in questa fase il Procuratore Generale deve essere contattato ed adeguatamente informato per iscritto sul progetto di fondazione e sul curriculum vitae di coloro che intendono iniziare la fondazione. La Procura Generale, in assenza o insufficienza di tale contatto, si riserva di non prendere in considerazione i passi relativi alla successiva seconda fase, anche se già formalizzati. Si invitano pertanto insistentemente tutti i membri di Congregazioni dell’Oratorio che siano in rapporto con un gruppo interessato ad una fondazione, a favorire il contatto con il Procuratore Generale”.