Comunicazione della Procura Generale alle Congregazioni dell’Oratorio

La Procura Generale trasmette in data odierna ai PP. Deputati della Deputazione Permanente, affinché li trasmettano ai Prepositi delle Congregazioni della propria area, i testi di due Rescritti con cui la Sede Apostolica:

1. approva le modifiche fatte dal Congresso Generale ad alcuni numeri degli Statuti Generali;
2. concede la deroga dal n. 70 b delle Costituzioni per introdurre la nuova normativa sulla concessione delle “litterae dimissoriae” date dai Prepositi.


CONGREGAZIONE
PER GLI  ISTITUTI DI VITA CONSACRATA
E LE SOCIETA’ DI VITA APOSTOLICA

Dal Vaticano, 19 febbraio 2007

Prot. N. R 27-1/2006

Al Rev. P. Edoardo Aldo Cerrato, C.O.
Procuratore Generale
Confederazione dell’Oratorio di S. Filippo Neri
ROMA

Reverendo Padre,

è qui pervenuto il Suo scritto del 6 dicembre u. s., con il quale presentava la richiesta del Rev.do P. Robert Byrne, C.O., Segretario della Deputazione Permanente, circa l’approvazione delle modifiche ai vigenti Statuti Generali, approvate con maggioranza qualificata dei due terzi dei voti favorevoli dal Congresso Generale della Confederazione dell’Oratorio, tenutosi a Roma lo scorso mese di settembre.

Al riguardo, dopo attento studio, questo Dicastero approva ad experimentum fino al prossimo Congresso Generale della Confederazione, le modifiche presentate.

Tale periodo servirà non solo come un tempo di prova, ma anche per ottemperare a quanto disposto nel n. 42 dei medesimi Statuti Generali, i quali, circa le questioni riguardanti la revisione della legislazione, prevedono, oltre alla maggioranza dei due terzi dei voti, anche che “le singole Congregazioni ne discutano almeno un anno prima del Congresso”.

Terminato tale periodo, il testo con le modifiche sarà presentato a questa Congregazione per l’approvazione definitiva.

Profitto volentieri della circostanza per porgerLe un cordiale saluto nel Signore.

L+S

Franc Card. Rodé, C.M.
Prefetto

+Gianfranco A. Gardin, OFM Conv.
Arcivescovo Segretario


CONGREGAZIONE
PER GLI ISTITUTI DI VITA CONSACRATA
E LE SOCIETA’ DI VITA APOSTOLICA

Prot. N. R 27-1/2005

BEATISSIMO PADRE,

Il Procuratore Generale della Confederazione dell’Oratorio di S. Filippo Neri, a nome della Deputazione Permanente a ciò incaricata per mandato del Congresso Generale, in attesa di apportare la modifica opportuna nei tempi e nei modi previsti dal diritto comune e proprio, implora dalla Santità Vostra la deroga dal n. 70 b delle Costituzioni, affinché “tutte le lettere dimissorie, oltre ad avere il consenso della Congregazione Generale, debbano essere presentate al Delegato della Sede Apostolica per ottenere il nihil obstat” per le ragioni esposte.

La Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica, esaminato quanto esposto dal Procuratore Generale, concede la deroga richiesta, dovendosi osservare per le altre cose quelle che per il diritto si devono osservare.

Nonostante qualsiasi disposizione contraria.

Dal Vaticano, il 19 febbraio 2007

L+S

 Franc Card. Rodé, C.M.
Prefetto

+Gianfranco A. Gardin, OFM Conv.
Arcivescovo Segretario

Conferenza sul Baronio a Sora

Con una relazione su “Cesare Baronio, discepolo e successore di S. Filippo Neri” il Procuratore Generale apre il ciclo di conferenze organizzato dal Centro Studi Sorani, con il Patrocinio della Città di Sora, della Provincia di Frosinone, della Regione Lazio, della Città di Veroli, della Diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo, della Confederazione dell’Oratorio e della Veneranda Biblioteca Ambrosiana.

Introduce l’incontro il Prof. Luigi Gulia, Presidente del Centro Studi Sorani, e lo conclude S. E. R. mons. Luca Brandolini, Vescovo della Diocesi.

Ringraziando l’Ecc.mo Vescovo e le Autorità per la sensibilità mostrata nei confronti della ricorrenza centenaria del Ven. Cesare Baronio – illustre tra i Sorani che hanno dato fama alla loro città – il Procuratore Generale esprime il compiacimento della Famiglia Oratoriana per le varie iniziative organizzate in ricordo del Baronio: tra esse il Convegno Internazionale di studi su “Baronio e le sue fonti” (ottobre 2007) e la visita che, a cura del Centro Studi Sorani, si compirà a Roma il prossimo 14 aprile alla basilica dei SS. Nereo e Achilleo ed al sepolcro del Venerabile in S. Maria in Vallicella.

V anniversario di fondazione dell’Oratorio di Acicatena

Il Procuratore Generale partecipa nel pomeriggio alla Celebrazione Eucaristica presieduta da S. E. R. l’Arcivescovo Pio Vigo, Vescovo di Acireale, in occasione del quinto anniversario del Rescritto Apostolico con cui è eretta la Congregazione dell’Oratorio di Acicatena.

Salutando l’Ecc.mo Presule e i Padri della giovane Congregazione, ricorda l’opera svolta nella fondazione dai Vescovi mons. Giuseppe Malandrino, ora Vescovo di Noto, e mons. Salvatore Gristina, ora Arcivescovo di Catania, ed augura un fecondo cammino apostolico, sulle orme del servo di Dio mons. Giovanbattista Arista, indimenticabile discepolo di Padre Filippo.

In memoria di Mario Borrelli

La Procura Generale si unisce con commossa partecipazione al lutto della Biblioteca dei Girolamini di Napoli che ricorda con affetto Mario Borrelli (22.IX.1922-13.II.2007), uomo geniale e generoso, nonché appassionato studioso, che tanti e preziosi contributi ha lasciato alla storiografia oratoriana attraverso un lavoro di paziente e sapiente indagine.

Comunicato della Procura Generale sulle “Comunità in formazione”

A seguito di richieste di informazioni pervenute alla Procura Generale circa le “Comunità in formazione”, si ripete quanto ufficialmente risulta dal Bollettino ufficiale “E Procura Generali”, presente nei fascicoli annuali di “Annales Oratorii” ed ancor ribadito nel recente fascicolo 5, pars 2, p. 193:

“In varie Nazioni (Austria, Francia, Inghilterra, Spagna, Stati Uniti d’America, Messico, Venezuela, Argentina) sono presenti Comunità, riconosciute dall’Ordinario diocesano e a lui soggette, riconosciute parimenti dalla Procura Generale come Comunità “in formazione” per diventare Congregazioni dell’Oratorio.

Il cammino di tali Comunità è normato dal “Modus procedendi in praeparandis Congregationibus”, reso pubblico dalla Procura Generale in data 15 agosto 1998, approvato dal Congresso Generale nel 2000 e pubblicato sul fascicolo 1 (2002) di “Annales Oratorii”.

Si specifica inoltre che tali Comunità – il cui Responsabile è detto “Moderator” – pur caratterizzate da denominazioni che si richiamano all’esperienza oratoriana da esse vissuta, non appartengono alla Confederazione dell’Oratorio di San Filippo Neri, alla quale si è aggregati solo in virtù della canonica erezione concessa dalla Sede Apostolica. I sacerdoti ed i laici che ne fanno parte non sono dunque membri dell’Oratorio, a meno che si tratti di sodales di una Congregazione legittimamente eretta che si trovino in una Comunità in formazione con il consenso dalla propria Congregazione.

La sola Procura Generale, nell’ambito oratoriano, ha competenza a fornire ufficiale informazione sullo stato giuridico dei sacerdoti e laici appartenenti a queste Comunità”.

Pubblicato il nuovo numero di Annales Oratorii

E’ stato pubblicato il numero 5 (2006) di “Annales Oratorii”, che si presenta, a partire da questa edizione, in due fascicoli: il primo contenente articoli su argomenti di storia oratoriana e la sezione “Res oratoriana”; il secondo, “E Procura Generali. Officiale commentarium Procurae Generalis Confoederationis Oratorii”, contenente “Ad Chronicam 2006”, “Acta Apostolicae Sedis ad Oratorium quae attinent”, “Acta Procurae Generalis” e la sezione “E Secretaria Procurae Generalis”.

 
Il nuovo numero della Rivista, in distribuzione nei prossimi giorni, sarà accompagnato dalla pubblicazione degli Atti del Convegno: “Rosmini e Newman. Un confronto con la modernità”, tenutosi a Genova nell’aprile 2006.