Morte di P. Pineda Lima

Il Procuratore Generale porge le condoglianze della Confederazione alla Congregazione dell’Oratorio di Pasto (Colombia) per la morte di P. Jorge Humberto Pineda Lima, avvenuta il 5 ottobre scorso. P. Pineda era nato il 2 maggio 1932, ed era stato ordinato sacerdote il 24 dicembre 1961.

Convegno Internazionale di Studi “Baronio e le sue fonti”

A cura del Centro Studi Sorani si svolge il Convegno Internazionale su “Baronio e le sue fonti”.

Aperto nella Cattedrale S. Maria Assunta, dal saluto di S.E.R. mons. Luca Brandolini, Vescovo della Diocesi di Sora Aquino Pontecorvo; del dr. Cesidio Casinelli, Sindaco della città di Sora; del dr. Francesco Scalia, Presidente della Provincia di Frosinone; di p. Edoardo Aldo Cerrato CO, Procuratore Generale della Confederazione dell’Oratorio di S. Filippo Neri, e di S.E.R. l’Arcivescovo Raffaele Farina SDB, Archivista e Bibliotecario di Santa Romana Chiesa, il Convegno prosegue come da annunciato programma. Introducono i lavori il prof. Luigi Gulia, Presidente del Centro di Studi Sorani e la prolusione del prof. Romeo De Maio, dell’Università di Napoli Federico II: “Verità storica ed esigenze dommatiche di Baronio”. Coordina il prof. Claudio Basile, Direttore della Biblioteca Diocesana. 

Omaggio al Card. Baronio all’Oratorio di Gostyn

La Congregazione dell’Oratorio di Gostyn (Polonia) commemora il 6 e 7 ottobre il Ven. Baronio con manifestazioni a cui è stato dato il Patrocinio della Procura Generale della Confederazione Oratoriana. Il 6 ottobre in Basilica ha luogo una solenne celebrazione Eucaristica in ricordo del Card. Baronio, durante la quale sono eseguite musiche di P. L. da Palestrina. Segue nell’Oratorio un Atto commemorativo con letture dagli scritti di Cesare Baronio e il Concerto diretto dal M°. Marek Toporowski. Il 7 ottobre, Concerto: W. A. Mozart, Messa dell’incoronazione; M. Koperski, Missa sollemnis ex B. Orchestra dell’Accademia Beethovenowska e Coro Cattolico dell’Università Lubelski. Direttore: M°. Marek Dyzewski.

Con il messaggio che riportiamo, il Procuratore Generale, rappresentato da P. Mauro De Gioia, C.O., membro del Comitato del IV Centenario, ha espresso a P. Zbigniew Staczewski, Preposito e Procuratore della Federazione di Polonia, il rammarico di dover rinunciare a presiedere la celebrazione e a partecipare all’importante momento commemorativo:

Leggi tutto “Omaggio al Card. Baronio all’Oratorio di Gostyn”

Presentazione dei nuovi Beati Martiri Spagnoli

In occasione della Beatificazione, il 28 ottobre prossimo, di 498 martiri del XX secolo in Spagna, il Procuratore Generale partecipa, presso il Pontificio Istituto Agostiniano, alla presentazione del volume: “El siglo de los mártires y la persecución religiosa en España (1934-1939)”, con interventi del prof. Andrea Riccardi, di mons. Vicente Cárcel Ortí, studioso di storia della Chiesa in Spagna e di p. Juan Antonio Martínez Camino, S.I., Segretario Generale della Conferenza Episcopale Spagnola, il quale presenterà il volume: “Quiénes son y de dónde vienen los 498 mártires del siglo XX en España”, raccolta delle biografie dei 498 futuri Beati.

Tra i Martiri di Spagna, la Confederazione dell’Oratorio attende e si augura prossima la beatificazione del sv. di Dio mons. Salvio Huix, Vescovo di Lerida, che diede nella persecuzione splendida testimonianza di fedeltà a Cristo, fino all’effusione del sangue.

Festa a S. Girolamo della Carità

Il Procuratore Generale partecipa anche quest’anno alla festa del Santo titolare della chiesa e della casa che è culla dell’Oratorio. Al Rettore ed ai sacerdoti che officiano la Chiesa, come pure alle Suore di S. Filippo – custodi del luogo tanto caro alla Famiglia Oratoriana – ed ai vari amici presenti offre in omaggio la biografia di S. Filippo Neri “Breve storia di una grande vita”. L’Arciconfraternita della Carità aveva ricevuto da Clemente VII, nel 1524, la chiesa e la casa dove la tradizione segnala che abbia abitato S. Girolamo durante il suo soggiorno, chiamato a Roma dal Papa Damaso alla fine del IV secolo.

La chiesa fu allora officiata da un gruppo di 14 sacerdoti secolari che svolgevano le funzioni di cappellani del sodalizio. In questa comunità entrò Filippo Neri nel 1551 dopo la sua ordinazione sacerdotale. Cominciò così un periodo di grande fervore religioso intorno a S. Girolamo, favorito dalla presenza di Padre Filippo attorno al quale si raccolse un piccolo gruppo di amici e penitenti. Qui incontrò anche gli uomini più illuminati del suo tempo, come S. Ignazio di Loyola, S. Felice da Cantalice, S. Carlo Borromeo, S. Camillo de Lellis e numerosi altri.

Il Santo fece di S. Girolamo il centro di tante iniziative pastorali, tra le quali risplende il suo Oratorio, iniziato semplicemente nella sua piccola stanza; quando essa risultò insufficiente, fu necessario adattare a sala di incontro il granaio posto sopra la navata destra della chiesa. Anche con il trasferimento della Congregazione dell’Oratorio nel complesso di S. Maria in Vallicella, Filippo non riusciva a decidersi a lasciare S. Girolamo. Quando, il 22 novembre 1583, su richiesta esplicita del Pontefice, lo dovette fare, organizzò una strana processione: gli abitanti della zona lo videro passare portando in mano un mestolo ed un fiasco seguito dai suoi con gli umili attrezzi di casa: erano passati più di 32 anni da quando il Padre era entrato in S. Girolamo.