Home  Presentazione  Confederazione  Congregazioni  Documenti  News  Foto  Annales  |  Santità  Biblioteca

Contatti

 

News

 

Memoria del Beato José Vaz

 

Roma, 16 gennaio 2007

 

Nella annuale ricorrenza del Beato Vaz, dell’Oratorio di Goa, il Procuratore Generale ne traccia il profilo durante la Messa in S. Maria in Vallicella, ricordando con riconoscenza anche il cospicuo lavoro per la beatificazione di colui che Giovanni Paolo II definì “il più grande missionario dell’Asia per l’Asia”, svolto negli anni ’60 da P. Carlo Gasbarri, d.O. di Roma ed allora Postulatore Generale, a cui si deve, tra l’altro, la bella biografia del Beato “Il contrabbandiere di Cristo. P. Vaz, l’Apostolo di Ceylon” edita nel 1958. Partecipano alla celebrazione numerosi Srilankesi residenti in Roma.

 

*    *    *

 

E’ motivo di soddisfazione per la Famiglia Oratoriana l’attenzione dedicata al Beato nel recente Congresso Panasiatico (Thailandia, ottobre 2006) di cui il nostro Notiziario ha riferito nello scorso ottobre.  P. Saturnino Diaz, Segretario Esecutivo dell’Ufficio per l’Evangelizzazione in seno alla Federazione delle Conferenze Episcopali Asiatiche (Federation of Asian Bishops’ Conferences, FABC), da alcuni anni promotore di un progetto di fondazione oratoriana in Goa, ha ricordato all’assemblea che nel Quinto centenario della nascita di San Francesco Saverio, Patrono delle Missioni, era degno di memoria per le Chiese dell’Asia anche un altro significativo anniversario: il Terzo centenario dell’approvazione dell’Oratorio di San Filippo Neri a Goa (1706), e la nascita, quindi, ad opera del Beato Joseph Vaz, della prima Società di Vita Apostolica in Asia.

 

Numerosi interventi hanno fatto riferimento al Beato, di cui Giovanni Paolo II - che lo beatificò in Colombo, Sri Lanka, il 21 gennaio 1995 - aveva affermato: “Considero la vita del venerabile padre Vaz come una fonte di ispirazione per il presente e un invito a proclamare il Vangelo di salvezza ai molti che non lo hanno ancora sentito o accettato”.

 

Negli ultimi anni numerose pubblicazioni sul B. Vaz - prevalentemente in lingua inglese - hanno visto la luce e non poche cappelle e luoghi di culto sono stati innalzati in suo onore in India e in Sri Lanka, dopo la beatificazione. Oltre al santuario del Beato in Sincoale (Goa), ricordiamo in particolare la grande chiesa a lui dedicata in Madipu (diocesi di Mangalore). Nel 2000 il B. José Vaz è stato proclamato Patrono della Arcidiocesi Patriarcale di Goa, ed una sua grande statua dorata è stata esposta nel presbiterio della Cattedrale “Patriarcale delle Indie orientali”.

 

E’ viva l’istanza delle Chiese Indiane e Srilankesi per il Processo di canonizzazione, mentre cresce - non solo in quelle terre (una rapida scorsa ai numerosi siti che parlano del Beato lo dimostra) - la devozione verso di lui.

 

*    *    *

 

Nel servizio fotografico, alcune immagini del Congresso delle Chiese d’Asia - inviate da P. Saturnino Diaz - e la nuova chiesa dedicata al Beato Vaz in Madipu (Mangalore).

 

     

 

Sito ufficiale della Procura Generale della Confederazione dell'Oratorio di San Filippo Neri  Statistiche  |  Link  |  Preferiti