Home  Presentazione  Confederazione  Congregazioni  Documenti  News  Foto  Annales  |  Santità  Biblioteca

Contatti

 

News

 

IV centenario della morte

di San Giovanni Leonardi

 

 

Roma, 6 ottobre 2009

 

Il Procuratore Generale partecipa al Convegno Internazionale –  San Giovanni Leonardi amico di Santi. Personaggi, movimenti e modelli nell’esperienza spirituale e pastorale del santo lucchese – che si tiene a Roma dal 6 all'8 ottobre, e ringrazia Francesco Danieli, caro amico dell’Oratorio, per aver accettato di tenere la relazione su L’Oratorio di san Filippo Neri: “Il fonte e l’origine dello spirito in Italia” modello dell’esperienza spirituale e pedagogica di San Giovanni Leonardi.

 

Morto a Roma, l’8 ottobre 1609, Giovanni Leonardi fu beatificato il 10 novembre 1861 e proclamato santo il 17 ottobre 1938 da Pio XI. Era nato a Diecimo (Lucca) nel 1541 e per circa dieci anni aveva esercitato a Lucca l’arte dello speziale, con lo spirito di curare le anime oltre che i corpi. Il 1568 fu per lui l’anno della decisione radicale che lo portò, con chiarezza di vedute, a intraprendere la via del sacerdozio, per dedicarsi totalmente a servire Dio ed il popolo. Vedendo nella mancanza della conoscenza dei doveri verso Dio ed il prossimo la causa di tanti mali morali nella città di Lucca, fondò la “Compagnia della Dottrina Cristiana”, per l’istruzione religiosa dei ragazzi e giovani. Desiderava che Cristo venisse conosciuto ed accolto come l’unico Salvatore dell’uomo, ed i Sacramenti della Confessione e della Comunione, uniti ad una filiale devozione alla Madre di Gesù, divenivano i mezzi di crescita spirituale.

Il suo carattere forte nella fede attirava molti giovani, anche della aristocrazia lucchese,  che lo cercavano per trovare una risposta capace di realizzare la vita secondo i disegni di Dio.

 

Fondò nel 1574 la famiglia religiosa successivamente detta dei “Chierici Regolari della Madre di Dio”. La sua fervente attività di promotore della Riforma cattolica infastidì gli ambienti lucchesi vicini al protestantesimo, ma anche quella parte del clero che desiderava tranquillità. Bandito, per questo motivo,  dalla Repubblica di Lucca con l’accusa di disturbo dell’ordine pubblico, passò a Roma, chiamato da Papa Clemente VIII a riordinare congregazioni religiose, riformare monasteri e a dirimere controversie. Qui l’incontro e l’amicizia con S. Filippo Neri – che lo ospitò e lo sostenne in S. Girolamo della Carità – e con i primi discepoli del santo, particolarmente il card. Cesare Baronio, dal quale il Leonardi riceverà forte assistenza ed aiuto nell’ottenere l’approvazione delle sue Costituzioni. Di notevole importanza risulta lo scambio epistolare tra il santo e il ven. oratoriano, un denso epistolario studiato da p. Vittorio Pascucci, O.M.D. , al quale si devono pure gli ottimi testi La Riforma cattolica in S. Giovanni Leonardi, Lucca, 2004 e S. Giovanni Leonardi. Una scelta radicale per il Vangelo, Lucca, 1991.

 

CONVEGNO INTERNAZIONALE

 

San Giovanni Leonardi amico di Santi. Personaggi, movimenti e modelli nell’esperienza spirituale e pastorale del santo lucchese.

 

Roma, Sala Baldini – Piazza Campitelli, 9

 

Martedì 6 ottobre

 

Inaugurazione del convegno

Presiede: P. FRANCESCO PETRILLO, Rettore Generale OMD - Roma

Modera: DOTT. MARIO BERGAMO, Vicariato di Roma

16,00

Saluto del Rettore Generale

16,15

Dal movimento savonaroliano ai fratelli Paolino e Francesco Bernardini. Istanze di riforma e influsso su San Giovanni Leonardi FR. LUCIANO CINELLI OP, Direttore di “Memorie Domenicane” - Firenze

17,00

“Spectaculum facti sumus” (1Cor 4,9). Fonti paoline negli scritti di San Giovanni Leonardi P. VITTORIO PASCUCCI OMD Storico dell’Ordine - Lucca

17,45

Il movimento dei Colombini nella società lucchese del XVI secolo e nella formazione spirituale di San Giovanni Leonardi. DOTT. ISABELLA GAGLIARDI - Università di Firenze

 

Mercoledì 7 ottobre

 

16,00

Presiede: P. Fernando Domingues, mccj; Rettore del Pontificio Collegio Urbano de Propaganda Fide

Modera: DOTT. ANGELOMONTONATI - Editorialista

16,15

Esperienze pastorali e modelli di riforma: San Carlo Borromeo Mons. G. B. Castelli, Alfonso Paleotti, San Giovanni Leonardi PROF. GIANLUCA D’ERRICO, Università di Bologna

17,00

Due santi amici: San Giovanni Leonardi e San Giuseppe Calasanzio P. ADOLFO GARCIA DURAN SP, Storico degli Scolopi - Roma

17,45

L’Oratorio di san Filippo Neri: “Il fonte e l’origine dello spirito in Italia” modello dell’esperienza spirituale e pedagogica di San Giovanni Leonardi PROF. FRANCESCO DANIELI, Storico - Diocesi Nardò Gallipoli

 

Giovedì 8 ottobre

 

SALA DELLA PROTOMOTECA IN CAMPIDOGLIO - ROMA

Presiede: ON. GIANNI ALEMANNO Sindaco di Roma

Modera: DOTT. ALBERTO COMUZZI, Giornalista - Milano

ore 17, 00

Saluto del Sindaco

Ore 17,30

L’ esperienza pasquale di San Giovanni Leonardi nel suo commentario al libro di Giobbe S. E. Mons. GIANFRANCO RAVASI, Presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura - Città del Vaticano

Conclusioni P. FRANCESCO PETRILLO Rettore Generale OMD

CHIESA DI SANTAMARIA IN PORTICO IN CAMPITELLI

Ore 20,30

Oratorio Musicale Con Cristo misurate le cose composto e diretto dal maestro M° GIANNI PROIETTI, coro della Diocesi di Roma.

 

Sito ufficiale della Procura Generale della Confederazione dell'Oratorio di San Filippo Neri  Statistiche  |  Link  |  Preferiti